La Scuola di Ikebana del Garden Club Camilla Malvasia ospita Ohara Study Group Bologna, il chapter bolognese di studio dell’Ikebana Ohara fondato nel 1990 dall’attuale presidente del Club – Fiorella Falavigna De Leo (I Master) – allieva della Maestra Jenny Banti Pereira, che ha portato in Italia questa arte negli anni cinquanta.

La Scuola Ohara in Giappone è la seconda per importanza e fondazione (1895). Il fondatore, Unshin Ohara, è particolarmente importante perchè creò una nuova forma di composizione – il Moribana (fiori ammassati) – che diede nuova vita e modernità alle antiche forme compositive precedenti.

Gli stili che si studiano nel curriculum della scuola Ohara di Bologna sono molteplici:

  • Stili elementari in vaso basso
  • Stili elementari in vaso alto
  • Moribana in vaso basso (Suiban)
  • Heika o Nageire in vaso alto
  • Paesaggio differenziato in Realistico o Tradizionale
  • Hanamai, danza dei fiori
  • Hosun, piccolo paesaggio
  • Mawaru, forma circolare
  • Narabu, forma allineata
  • Hiraku, forma radiale
  • Rimpa, ispirato alla pittura giapponese dei paraventi e dei ventagli
  • Bunjin, ispirato alle opere letterarie e pittoriche dei literati cinesi e giapponesi
  • Chabana, fiori del té
  • Hana-kanade, ultimo stile creato dall’attuale caposcuola, Hiroki Ohara

Il concetto essenziale di questi stili è la ricerca di una forma asimmetrica che usa lo spazio vuoto come elemento caratteristico di tutte le composizioni. Altro pregio dell’Ikebana è l’uso dei materiali: pochi rami, anche spogli, con un solo fiore; foglie ed erbe; muschio e frutti; fiori semplici, ma anche preziosi, come orchidee, a seconda degli stili. Tutto questo nel rispetto più puro della Natura, perchè Ikebana significa “fiori viventi”, e l’armonia della natura è il concetto base in questa estetica-forma d’arte.

Il mondo giapponese ci attira profondamente e il gruppo desidera studiarlo e approfondirlo sempre di più.
In questa ottica, Ohara Study Group Bologna organizza:
Conferenze, dimostrazioni e mostre in collaborazione col Centro Studi Arte Estremo Orientale dell’Università di Bologna;
– Incontri teorico-pratici sul cibo giapponese (sushi, sashimi, tofu)
– Studio ed applicazione di tecniche giapponesi come il Furoshiki, tessuto giapponese;
– Corsi di tecniche di piegatura della carta, Origami;
– Corsi di tecniche di calligrafia giapponese, Nanga

Corsi di Ikebana a Bologna: Ohara Study Group al Garden Club Camilla Malvasia Bologna II