La Scuola del Garden Club di Bologna: gli ispiratori della scuola di Decorazione Floreale Orientale: Ikebana I

Nata in Cina più di 1000 anni fa, Ikebana, antica arte orientale di disporre i fiori, deriva dall’offerta rituale di fiori a Buddha, ed è in Giappone che ha avuto il suo più vero sviluppo. Dalle prime forme religiose del buddhismo e dello scintoismo, l’Ikebana nel 1600 è divenuta vera forma d’arte, basata sui concetti filosofici e religiosi dello Zen. Legata all’inizio alla struttura politica e culturale del feudalesimo giapponese, dove l’imperatore aveva una sua propria composizione, mentre i monaci, i samurai, gli aristocratici e i mercanti la loro (Rikka, Chabana, Shoka, Nageire, Bunjin), col passare dei secoli questa forma di decorazione floreale si è sparsa in tutti i paesi del mondo. Oggi in Giappone esistono molte scuole di Ikebana tra cui le più importanti sono: la scuola Ikenobo, la scuola Ohara, la scuola Sogetsu.

 

La Scuola del Garden Club di Bologna: gli ispiratori della scuola di Decorazione Floreale Orientale: Ikebana II

La Scuola Ohara è la seconda per importanza e fondazione (1895) in Giappone. Il fondatore, Unshin Ohara, è particolarmente importante perchè creò una nuova forma di composizione – il Moribana (fiori ammassati) – che diede nuova vita e modernità alle antiche forme compositive precedenti. La sua innovazione consisteva nell’utilizzo di un contenitore basso, ispirato a quello dei bonsai, dove introdurre i materiali vegetali come su un piano geometrico. Per la prima volta in una composizione non si utilizzavano più i pesanti vasi alti cinesi ma si otteneva una forma completamente nuova, più libera e tridimensionale.

Il concetto essenziale di questi stili è la ricerca di una forma asimmetrica, che usa lo spazio vuoto come elemento caratteristico di tutte le composizioni. Altro pregio dell’Ikebana è l’uso dei materiali: pochi rami, anche spogli, con un solo fiore; foglie ed erbe; muschio e frutti; fiori semplici, ma anche preziosi, come orchidee, a seconda degli stili. Tutto questo nel rispetto più puro della Natura, perchè Ikebana significa “fiori viventi”, e l’armonia della natura è il concetto base in questa estetica-forma d’arte.

 

garden-club-di-bologna-ohara-study-group-pensiero-zen

Per approfondire le suggestioni giapponesi, il Garden Club Bologna organizza:
– Conferenze, dimostrazioni e mostre, anche in collaborazione col Centro Studi Arte Estremo Orientale dell’Università di Bologna
– Incontri teorico-pratici sul cibo giapponese (sushi, sashimi, tofu)
– Studio ed applicazione di tecniche giapponesi come il Furoshiki, tessuto giapponese;
– Corsi di tecniche di piegatura della carta, Origami;
– Corsi di tecniche di calligrafia giapponese, Nanga

 

La Scuola del Garden Club di Bologna: gli ispiratori della scuola di Decorazione Floreale Orientale: Ikebana - Ohara Study Group Bologna Ikebana

Il Garden Club Camilla Malvasia ospita Ohara Study Group Bologna, fondato nel 1990 da Fiorella Falavigna De Leo, I Master Ohara e attuale Presidente del Garden Club di Bologna, allieva della Maestra Jenny Banti Pereira. Unica europea ad aver conseguito il più alto grado della scuola – ricevuto direttamente dalle mani dell’imperatore giapponese – introdusse in Italia l’Ikebana Ohara dal 1955. Jenny Banti Pereira ci ha lasciati ma continua a ispira le sue allieve, sparse nel mondo, che fanno parte di associazioni mondiali ed europee come Ikebana International e EOTA (European Ohara Teachers Associations).

> Vai al dettaglio dei corsi di Ikebana

La Scuola e i Corsi di Ikebana al Garden Club Bologna

Ohara Study Group Bologna è stato invitato dalla prestigiosa casa editrice belga Stichting Kunstboek a partecipare a varie pubblicazioni di Ikebana:
Ikebana Today, 2006
Composizione libera con peonie, boccioli di lilium longiflorum, germogli di felci e rami spogli di vitalba.
Contemporary Ikebana, 2008
Installazioni di Ikebana ambientate in esterno. Grande tronco vecchio annerito con teste di ortensia bianca ambientato in un bosco. Ikebana free-style in contenitore viola con ramo di glicine spoglio e piccole campanule viola.
Ikebana through all seasons, 2011
Inverno: grande installazione all’esterno sulla neve con rami di glicine spoglio, ortensia azzurra e sezioni di tronco di pino. Primavera: in free style, contenitore moderno nero con rami di ciliegio fiorito e ranuncoli rossi.
Whispering Flowers, 2014
Data una lista di fiori utilizzabili, la nostra scelta è stata:

  • Narcissus. Free style con vasca nera, narcisi bianchi, ramo di salix tortuoso e ramo di cydonia
  • Peonia. Free style su contenitore origami bianco e nero, peonia officinalis rosa, driftwood tinto di nero
  • Lotus. Foglie di nelumbo nucifera e ombrello giapponese

Corsi di Ikebana a Bologna - Ohara Study Group Bologna per Stichting Kunstboek